Leggimi

Te lo chiedono nelle interviste, lo domandano gli amici: come hai iniziato a scrivere? Com’è successo, cosa è andato storto?

Ho scritto il primo romanzo quando andavo in terza elementare, su un quaderno con le righe da terza. Si chiamava “Fortunata la sfortunata”: un bestseller. I miei genitori lo comprarono a ripetizione, sempre la stessa copia, quindi doveva essere proprio bello. Anni dopo, precisamente nel 2015, un amico mi ha detto: ma perché non scrivi un romanzo? Quindi l’ho fatto.
Succede così, è semplice. Il resto, poi, arriva da solo. Ho continuato.

Questa pagina nasce con l’intento di elencare quel che potete leggere. Prima o poi sarà piena anche di cose gratuite, così poi scaricate quelle e vi viene voglia di darmi soldi per il resto (ehi, non guardatemi così, è quel che pensano tutti).

UCTT_Cover

Annunci