“Ma tu non ce l’hai, un sito?”

Ora ce l’ho.
Salve, signori. Questa è una necessaria pagina iniziale di un sito come migliaia di altri. E perché allora, direte, dovrei perdere il mio prezioso tempo (che è contato per tutti, lo so. Tic tac, signori. Tic tac) a vagare fra le pagine? Fra l’altro, è anche un po’ scadente. Non ha una grafica abbastanza dinamica, l’autrice ha fatto tutto da sola, suvvia, che vergogna. Tutte queste parole, poi. Dov’è l’inclinazione al personal branding?
Be’, avete ragione anche voi. Chiedo scusa. Se vorrete seguirmi, però, posso provare a farvi cambiare idea.

pencil_line

Sara è molto rispettosa del lavoro degli scrittori, sa come evidenziare i problemi senza imporre nulla, sa incoraggiare, rispetta i tempi di ognuno ed è stato davvero splendido lavorare con lei. È una specie di terapeuta della scrittura, ti guida al cambiamento lasciandoti essere l’autore di ogni decisione, ed è questo che ti fa crescere artisticamente. Oggi mi sento più matura, come scrittrice, e per questo le devo tutto. Inoltre ha una passione per la letteratura che la divora, perciò si spende senza riserve, facendo molto più di quanto si possa richiedere a una professionista del suo settore.

Elena, autrice

Sara è una lettrice attenta e precisa. Le sue valutazioni sono ben dettagliate e ogni appunto è motivato e criticato secondo una logica obiettiva, non di gusto personale. Sa trovare i punti forti di un testo, quelli da evidenziare, e quelli deboli, sui quali lavorare per migliorare. Professionista seria, capace e preparata.

Annalisa Panesi, editore